Caricamento Eventi

Eventi passati › stagione 2019-2020

Eventi Search and Views Navigation

Evento Views Navigation

Dicembre 2019

Isidoro e le tre melarance

22/12/2019 @ h.17.30
OfficinOFF, OfficinOff, via dei Lillà, 71
Scicli, RG 97018 Italia
+ Google Maps

Il principe Isidoro, figlio dei regnanti di Solealto, non vuole prendere moglie. Il re e la regina decidono di dargli un’ultima possibilità: sette giorni per trovare la fanciulla dei suoi sogni. Isidoro sa che da qualche parte esiste la sua anima gemella e decide di andarla a cercare. Arriva così in un bosco che presto scoprirà essere incantato, conoscerà la vispa Lola Civettuola, il generoso Nello Alberello e il simpatico Tolpino la Talpa. I suoi nuovi amici cercheranno in tutti…

Ulteriori informazioni »

Io sono verticale

28/12/2019 @ h.21.00

E se la Bella addormentata non si risvegliasse dopo il bacio del principe? Se Cenerentola non calzasse mai quella scarpetta? Se il lupo avesse digerito Cappuccetto Rosso? Se il cacciatore avesse strappato il cuore dal petto di Biancaneve? IO SONO VERTICALE è questo. Una favola fallita senza morale Il sogno di una donna che racconta la “sua” storia confidando nel lieto fine che ogni bambina spera. La drammaturgia originale è liberamente ispirata alla poetica di Sylvia Plath e alla sua…

Ulteriori informazioni »

Gennaio 2020

Latte e biscotti

18 Gennaio @ h.20.30
OfficinOFF, OfficinOff, via dei Lillà, 71
Scicli, RG 97018 Italia
+ Google Maps

Nucleo dominante della storia l’amicizia, quella autentica, disinteressata, fatta di condivisione e disincanto. Questo è quello che scopre Saverio quando si reca a Roma in casa della sorella Cristina. Qui conosce il mondo di una donna che sapeva fosse speciale, ma non così straordinaria, che ha aperto la propria piccola dimora a tanti amici. Davanti ad una colazione fatta di latte e biscotti, Saverio viene travolto dalla “vera” vita della sorella, ne scopre l’anima gentile, l’umanità, il saper accogliere ed…

Ulteriori informazioni »

D.O.C. Disturbo Ossessivo Compulsivo

24 Gennaio @ h.21.00
Teatro Badia, C.so Italia, 103
Ragusa, Ragusa Italia
+ Google Maps
Ulteriori informazioni »

Un posticino tranquillo – Delitti esemplari

25 Gennaio @ h.21.00
OfficinOFF, OfficinOff, via dei Lillà, 71
Scicli, RG 97018 Italia
+ Google Maps

Un posticino tranquillo di Aldo Nicolaj è la rappresentazione nevrotica di una coppia stanca di tutto, desiderosa solo di stasi e di silenzio. Per realizzare tale ambizione, gli stravaganti Lello e Magda, compiono una strage familiare che si espande altresì alle maestranze dell’edilizia intente a costruire nei pressi del loro “posticino tranquillo” e ad alcuni campeggiatori religiosi. L’arrivo inatteso di Folco, l’ultimo zio della coppia, genererà una estrema “buona azione” da parte di quest’ultima. Il testo, irriverente, è un concentrato…

Ulteriori informazioni »

Febbraio 2020

D. O. C. Disturbo Ossessivo Compulsivo

8 Febbraio @ h.20.30
OfficinOFF, OfficinOff, via dei Lillà, 71
Scicli, RG 97018 Italia
+ Google Maps
Ulteriori informazioni »

La cicala e la formica

23 Febbraio @ h.17.30
OfficinOFF, OfficinOff, via dei Lillà, 71
Scicli, RG 97018 Italia
+ Google Maps
Ulteriori informazioni »

Vaneggiare con cura

29 Febbraio @ h.21.00

Il signor Plof, un uomo che passati i quaranta, inizia a soffrire di una crisi esistenziale che lo avvolge da sempre e che lo sconforta, tanto da portarlo a dichiararsi come “un pentito della vita; uno che ha sempre fatto la scelta sbagliata. Una merda, va!”. Emarginato dalla psichiatria, rimasto senza appoggi morali, scisso nella sua personalità, quest’uomo diventa consapevole che l’unico modo per riscattarsi, è quello di raccontare le sue vicissitudini, partendo dal suo nome, Plof, del tutto simile…

Ulteriori informazioni »

Marzo 2020

Calù e il lago Kivù

22 Marzo @ h.17.30
OfficinOFF, OfficinOff, via dei Lillà, 71
Scicli, RG 97018 Italia
+ Google Maps
Ulteriori informazioni »

Alla furca

28 Marzo @ h.21.00
OfficinOFF, OfficinOff, via dei Lillà, 71
Scicli, RG 97018 Italia
+ Google Maps

Ho voluto raccontare una vicenda ambientata in un medioevo vago e grottesco rappresentato non da cavalieri, dame e valori cortesi ma da tempi bui e ridicoli. Volevo che tutto si trasformasse in una fotografia sul presente, sulla nostra società. Alla Furca è la confessione di un piccolo potente, un leone di carta che si pente e allo stesso tempo si auto assolve. L'impianto visivo, traslato dal medioevo al contemporaneo, mette in scena la confessione di un pentito, compiuta dentro l’aula…

Ulteriori informazioni »
+ Esporta eventi